POBIC ALLA CORSA ROSA DI BRESCIA: PRESENTATA INIZIATIVA

Mercoledì 24 febbraio Pobic ospite a Palazzo Loggia, sede del Comune di Brescia, per la conferenza stampa di presentazione della Corsa Rosa, una corsa o camminata non competitiva rivolta a tutte le donne che quest’anno devolve parte dei sui incassi a Pobic. Non è la prima volta che il Comune sostiene Pobic (ha concesso il patrocinio al viaggio in Nigeria dell’estate 2015 e allo spettacolo teatrale dello scorso dicembre) così come non è la prima volta della collaborazione con Uisp: dopo l’ottima cena di sabato scorso offerta al circolo Vivicittà bresciano, la festa di Santa Lucia dell’11 dicembre 2015 Usip permette a Pobic di essere in piazza Vittoria il 6 marzo con un gazebo dove ci saranno i magazine, i libri e i gadget, e la possibilità di guardare le mostre fotografiche dedicate alle donne nigeriane e ivoriane.

“La Corsa Rosa, ovvero una corsa o camminata non competitiva rivolta a tutte le donne, nasce con una forte motivazione per il diritto allo sport per tutte ma quest’anno si è allargata al tema della lotta contro la violenza sulle donne, ancora presente nel quotidiano della nostra società”, ha spiegato Adele Peli dell’Uisp, sin dall’inizio tra le più attive organizzatrici della manifestazione che sostiene la Casa delle donne di Brescia, la cui presidentessa, Piera Stretti, ha aggiunto: “una Corsa per dire no alla violenza, no alle discriminazioni, no alla disoccupazione femminile e sì alla forza, all’energia e alla creatività delle donne”. La Casa delle donne nel 2015 ha accolto 560 donne in situazione di violenza, di cui 191 immigrate poichè” se è vero che molte donne straniere vivono una condizione di sfruttamento nei loro paesi d’origine è anche vero che in Italia, a Brescia, al violenza di genere è purtroppo ancora un dato quotidiano”.

Delle donne immigrate ha parlato anche Giancarlo Nolli, dell’ong Pobic, cui quest’anno viene devoluto parte del ricavato della Corsa Rosa: “con i progetti “Cuore Aperto” ed “Emergency Transport” che portiamo avanti in Africa, incontriamo tante donne, che sono le colonne portanti della famiglia e delle società ma che troppo spesso sono considerate in modo inferiore rispetto agli uomini”.

L’appuntamento è domenica 6 marzo dalle 8.30 in piazza Vittoria per le ultime iscrizioni, se ci sarà ancora posto, con partenza alle 10.00: il percorso di 6 chilometri si snoderà nel centro storico con arrivo nella stessa piazza; premiate le prime 3 donne agoniste e i 5 gruppi più numerosi: Pobic premierà, tramite una donna del suo staff, le bambine partecipanti!

Facebook

Ringraziamo il quotidiano La Provincia di Cremona che racconta la bella serata sullo #Sport che si tenuta alla #Zanzarina di Calvatone. #Solidarietà..

1 likes, 0 comments2 hours ago

Foto dal post di OPEN HEART Pobic Onlus

Ieri sera nell’ambito dell’incontro “L’Uomo, lo Sport e i suoi cambiamenti” il Segretario Nazionale della Federazione Sport per Tutti ha consegnato..

14 likes, 1 comments2 days ago

Oggi è la festa della Repubblica Italiana, una festa importante per la conquista dei valori costituzionali, fondanti il nostro vivere insieme…

3 likes, 0 comments3 weeks ago

Foto dal post di OPEN HEART Pobic Onlus

“Il vostro agire, oltre che essere encomiabile, ci aiuta a capire un pezzo di mondo che vogliamo conoscere e condividere, che sentiamo vicino”…

20 likes, 0 comments3 weeks ago

Ringraziamo per l’articolo

29 likes, 1 comments3 weeks ago

Venerdì 31 Maggio saremo a #Crema, ospiti dell’Amministrazione Comunale e della Fondazione Migrantes. Presenteremo #CuoreAperto al Campo di..

7 likes, 0 comments4 weeks ago